Sede Legale: Via Mondovì 2 - 20132 Milano
Sede Amministrativa: Piazza Libertà 12 - 20873 Cavenago Brianza Tel. e Fax 0295.339.580
e-mail: - P.Iva e C.F. 04013320967 - Rea 1719096

 


Impianti Antincendio


Prevenzione Incendi


Certificazioni Antincendio


Sicurezza Lavoratori


Formazione Lavoratori


Impianti Elettrici



Alcuni esempi di dispositivi per porte e le rispettive norme di riferimento

L'installazione di questi dispositivi, che devono avere anche la marcatura CE, è prevista tra l'altro sulle porte delle vie di esodo se l'attività è aperta al pubblico e se la porta è utilizzabile da meno di 10 persone, se l'attività non è aperta al pubblico e la porta è utilizzabile da un numero di persone comprese tra 10 e 25.
Il Decreto 3 novembre 2004, indica anche le prescrizioni che riguardano la commercializzazione, l'installazione e la manutenzione dei dispositivi.
Il provvedimento è entrato in vigore il 18 febbraio 2005.

Le due norme stabiliscono che i dispositivi per le uscite antipanico possono essere usati nelle uscite di emergenza, mentre i dispositivi per le uscite di emergenza non possono essere usati nelle uscite antipanico. 


UNI EN 1125:2002


Accessori per serramenti - Dispositivi antipanico per uscite di sicurezza azionati mediante una barra orizzontale - Requisiti e metodi di prova

La presente norma è la versione ufficiale in lingua italiana della norma europea EN 1125 (edizione agosto 1997) e dell'aggiornamento A1 (edizione giugno 2001 + errata corrige AC:2002). La norma specifica i requisiti di costruzione, prestazione e collaudo dei dispositivi antipanico per uscite di sicurezza azionati meccanicamente mediante una barra orizzontale a spinta o una barra orizzontale a contatto. La norma non riguarda dispositivi per uscite di emergenza azionati mediante maniglia a leva o piastra a spinta (vedere UNI EN 179), né i sistemi antipanico o per uscite di emergenza comandati elettricamente. 

Si definiscono nello standard EN 1125 (maniglioni antipanico) le caratteristiche per fornire una via di fuga sicura ed efficace, attraverso una porta la cui apertura avviene con semplice spinta, con il minimo sforzo e senza una conoscenza preventiva del dispositivo installato su di essa. L'uso previsto è quello per porte delle uscite di sicurezza di edifici pubblici, locali di pubblico intrattenimento, negozi, ecc., che si aprono nel senso dell'esodo. 

EN 179:2002

Accessori per serramenti - Dispositivi per uscite di emergenza azionati mediante maniglia a leva o piastra a spinta - Requisiti e metodi di prova.

Si definiscono nello standard EN 179 (uscite di sicurezza) le caratteristiche per fornire una via di fuga sicura  ed efficace, attraverso una porta la cui apertura avviene con un'unica operazione, anche se questa può richiedere una conoscenza preventiva del dispositivo installato su di essa.
I dispositivi devono essere progettati per l'uso nelle situazioni di emergenza nelle quali le persone hanno familiarità con le uscite e con i dispositivi su di esse installati, ed è molto improbabile che si verifichi una situazione di panico.




Le sentenze
Modulistica VV.F.
Termini antincendio

E' stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 22.09.2011 n. 221 della S.G., il DPR n. 151 del 01.08.2011 recante il Nuovo Regolamneto di Prevenzione incendi, finalizzato alla richiesta del Certificato di Prevenzione Incendi.

Il nuovo regolamento tende allo snellimento dell'attività amministrativa e alla semplificazione dei procedimenti con l'introduzione di diverse classificazioni aziendali.