Sede Legale: Via Mondovì 2 - 20132 Milano
Sede Amministrativa: Piazza Libertà 12 - 20873 Cavenago Brianza Tel. e Fax 0295.339.580
e-mail: - P.Iva e C.F. 04013320967 - Rea 1719096

 


Impianti Antincendio


Prevenzione Incendi


Certificazioni Antincendio


Sicurezza Lavoratori


Formazione Lavoratori


Impianti Elettrici



Certificazione di resistenza al fuoco delle strutture

Il D.M. 30.11.1983 (Termini e definizioni generali e simboli grafici della prevenzione incendi), fornisce le seguenti definizioni ufficiali:

1.9. Materiale.
Il componente (o i componenti variamente associati) che può (o possono) partecipare alla combustione in dipendenza della propria natura chimica e della relativa condizione di messa in opera per l'utilizzazione.

1.11.Resistenza al fuoco.
Attitudine di un elemento da costruzione (componente o struttura) a conservare - secondo un programma termico prestabilito e per un tempo determinato.- in tutto o in parte:
- la stabilità ( R ),
- la tenuta ( E )
- l'isolamento termico (I)

così definiti:

  • stabilità: attitudine di un elemento da costruzione a conservare la resistenza meccanica sotto l'azione de fuoco;
  • tenuta: attitudine di un elemento da costruzione a non lasciar passare nè produrre - se sottoposto all'azione del fuoco su un lato - fiamme, vapori, o gas caldi sul lato non esposto;
  • isolamento termico: attitudine dell' elemento da costruzione a ridurre, entro un dato limite, la trasmissione delcalore;

ESA Studio grazie ai propri professionisti iscritti negli elenchi del Ministero dell'interno ai sensi della Legge 818/88, è in grado di effettuare le certificazioni di tipo analitico e tabellare


Tale certificazione deve necessariamente essere allegata alla richiesta di rilascio del Certificato di Prevenzione Incendi

Dal settembre 2007 non è più in vigore la Circolare 91/61 Oggi le certificazioni di resistenza al fuoco delle strutture si rilasciano ai sensi del DM 9 marzo 2007.

Pertanto:

- con il simbolo REI si identifica un elemento costruttivo che deve conservare, per un tempo determinato, la stabilità, la tenuta e l'isolamento termico;
- con il simbolo RE identifica un elemento costruttivo che deve conservare, per un tempo determinato, la stabilità, la tenuta;
- con il simbolo R si identifica un elemento costruttivo che deve conservare, per un tempo determinato, la stabilità.

In relazione ai requisiti dimostrati gli elementi strutturati vengono classificati da un numero che esprime i minuti primi. Per la classificazione degli elementi non portanti il criterio R è automaticamente soddisfatto quando siano soddisfatti i criteri E ed I.

I tre requisiti REI devono essere garantiti per un tempo, corrispondente alla prestazione richiesta, che viene rilevato sperimentalmente mediante prove al forno su elementi costruttivi nella loro interezza e non suoi singoli componenti, sottoposti alle sollecitazioni previste per le condizioni di esercizio.

Non sempre le prestazioni richieste si riferiscono a tutti e tre i requisiti; per elementi portanti senza funzione di separazione (travi, pilastri) la prestazione richiesta si riferisce solo alla R, per elementi portanti con funzione di separazione (pareti in muratura, solai) ci si riferisce generalmente a tutti e tre i requisiti, per elementi di separazione non portanti (porte, serrande) ci si riferisce soltanto ai requisiti E, I. Il DM 4 maggio 1998, quello che determina le modalità di presentazione dei progetti per il rilascio del Certificato di Prevenzione Incendi, prevede di allegare, alla richiesta di rilascio, la certificazione di resistenza al fuoco delle strutture dell'edificio, la quale può essere di tipo sperimentale, analitica o tabellare;

  • a firma del direttore del laboratorio, per la certtificazione di tipo sperimentale;
  • a firma di professionista iscritto negli elenchi dei Ministero dell’interno di cui alla legge
    7 dicembre 1984, n. 818, per la valutazione analitica;
  • a firma di professionista, per la valutazione di tipo tabellare.



Le sentenze
Modulistica VV.F.
Termini antincendio

E' stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 22.09.2011 n. 221 della S.G., il DPR n. 151 del 01.08.2011 recante il Nuovo Regolamneto di Prevenzione incendi, finalizzato alla richiesta del Certificato di Prevenzione Incendi.

Il nuovo regolamento tende allo snellimento dell'attività amministrativa e alla semplificazione dei procedimenti con l'introduzione di diverse classificazioni aziendali.